Governo: Casini, ora passo indietro di Tremonti e Berlusconi

(DIRE) Roma, 11 ott. – “Il Paese non puo’ pagare il costo di un governo inefficiente. Oggi, le dimissioni di Berlusconi, e prima di lui quelle di Tremonti, sono inevitabili per ridare credibilita’ all’Italia”. Lo dice Pier Ferdinando Casini ai cronisti alla Camera a proposito della sconfitta in aula del governo su rendiconto del bilancio dello Stato.

“Noi- precisa il leader Udc- non siamo ossessionati dalla litania delle dimissioni di Berlusconi, ma la maggioranza e’ paralizzata: non riescono a trovare un nome per il governatore di Bankitalia, non riescono a fare il decreto sviluppo e oggi in aula sono andati sotto un provvedimento economico rilevante”.

 










Lascia un commento