Disabili: Formisano, scardinato rapporto insegnanti sostegno

(AGENPARL) – Roma, 13 ott – “L’aumento di 20 mila unità degli alunni con disabilità certificata (quasi 190 mila quest’anno) scardina il rapporto di due alunni per singolo insegnante, fissato da una norma promossa dal Governo Prodi e mai abrogata”. Lo dice Anna Teresa Formisano, deputata Udc, in un’interrogazione al Ministro dell’Istruzion e Mariastella Gelmini. “E’ di pochi giorni fa l’ultimo spiacevole e purtroppo significativo episodio avvenuto in una scuola nel Cassinate, il terzo circolo didattico; l’episodio ha avuto come protagonista un bimbo disabile che ha fatto cadere la lavagna sul banco; in classe in quel momento non c’era l’insegnante di sostegno perché quella scuola pur avendone fatto richiesta non ha avuto riscontro; per questo ben quattro famiglie si sono rivolte agli avvocati per poter aver ragione della mancata assegnazione, da parte dell’ambito territoriale provinciale di Frosinone, delle ore settimanali necessarie al sostegno dei bambini portatori di handicap ai sensi della legge n. 104 del 1992; considerato che la scuola in questione deve gestire 21 bambini disabili, 10 dei quali destinatari dei benefici della legge 104, il fabbisogno di sostegno è quindi pari a 10 unità”. L’interrogazione chiede “quali iniziative ritenga utile assumere al fine di evitare che genitori già provati da una situazione di quotidianità difficile debbano fare ricorso alle vie legali per assicurare ai loro figli un diritto sacrosanto”.










Lascia un commento