FVG: Tesolat, senza gara proroga bar Zoncolan e rifugio Tamai

(AGENPARL) – Roma, 18 ott – “Perché Promotur non è ricorsa a una gara a evidenza pubblica per l’affidamento del bar tavola calda Zoncolan e per il rifugio Tamai nel polo turistico di Ravascletto-Zoncolan?” Lo chiede alla Giunta, attraverso un’interrogazione, il consigliere regionale dell’UDC Alessandro Tesolat, nella quale ricorda che Promotur ha in proprietà diverse strutture commerciali nelle stazioni turistiche del Friuli Venezia Giulia.

“Queste – evidenzia Tesolat – sono concesse in affitto dalla società regionale mediante il ricorso a procedimenti amministrativi a evidenza pubblica con il sistema dell’offert a economicamente più vantaggiosa, ovvero con l’attribuzione di punteggi con parametri predefiniti per permettere la comparazione tra offerte presentate da diversi soggetti interessati, e contratti della durata di sei anni”.

“Il 31 ottobre scadrà il contratto di affitto di azienda per il bar tavola calda Zoncolan e per il rifugio Tamai e nella seduta del Consiglio di amministrazione di Promotur del 14 settembre scorso è stato stabilito di rinegoziare in forma diretta con la ditta affittuaria la proroga di entrambi i contratti di affitto per tre anni, fino al 31 ottobre 2014. Tutti gli altri contratti in affitto – sottolinea il consigliere regionale dell’UDC – vengono invece rimessi in gara mediante pubblici appalti”.

Alessandro Tesolat vuol quindi sapere “se le motivazioni del Consiglio di amministrazione di Promotur in ordine alla mancata procedura a evidenza pubblica per le due strutture commerciali sia considerata legittima dal punto di vista amministrativo o non costituisca, invece, una violazione del principio della libera concorrenza, tutelato dalla normativa comunitaria, statale e regionale in materia di appalti pubblici”. E’ quanto riporta un comunicato della regione Friuli Venezia Giulia.

 










Lascia un commento