Cattolici: Carra e Pezzotta, dopo Todi nuova scossa alla politica

Roma, 5 nov. (Adnkronos) – ‘La ‘novita’ di Todi ha stupito e preoccupato soltanto chi in tutti questi anni e’ stato estraneo al grande lavoro svolto dalle molte organizzazioni del mondo cattolico’.

Lo scrivono in un articolo pubblicato oggi sul quotidiano ‘Avvenire’ i deputati Udc Enzo Carra e Savino Pezzotta. ‘A chi ha ancora negli occhi -continuano- la fine della Democrazia Cristiana che allora visse con sofferenza o, magari, come una personale vittoria. Chiusa quella pagina eccezionale della nostra storia anche la presenza dei cattolici nella politica italiana avrebbe dovuto essere ‘normalizzata’: cioe’ ridotta ai margini’.

‘Tuttavia -aggiungono Carra e Pezzotta- non abbiamo smesso di cercare, senza illuderci che una svolta fosse a portata di mano. Noi, di fronte alla ‘novita’ di Todi, abbiamo avuto il privilegio di poter restare in silenzio, da ascoltatori attenti. Con qualche speranza in piu’. Sollevati dal rude compito di attaccare il governo e il suo capo, oppure di difenderlo utilizzando questo o quel passo del bell’intervento di apertura al Forum del presidente della Cei. Non abbiamo neanche dovuto illustrare la funzione e il ruolo dei cattolici nel Pd e in altri partiti di sinistra. Non abbiamo, soprattutto, dovuto perdere del tempo per dibattere sull’eventuale resurrezione di una Balena bianca: un dibattito che del resto e’ vissuto da chi vi partecipa come una specie di esorcismo”.

“Il partito nel quale siamo impegnati ha nel suo simbolo lo scudo crociato e si ispira alla dottrina sociale della Chiesa. E questo ci basta. Noi crediamo -concludono i deputati Udc- che il primo passo del nuovo corso debba essere la creazione, con tutti gli accorgimenti della modernita’, di quel ‘soggetto culturale e sociale di interlocuzione con la politica’ citato da Bagnasco. Esperienze preziose come Retinopera o il Forum di Todi si muovono in questa direzione. Un soggetto forte alle spalle, non parliamo di un Comitato alla tedesca, ma e’ li’ che ci portano le nostre analisi, darebbe una benefica scossa alla politica, alle politiche dei cattolici gia’ impegnati’.

 

 

 

 










Lascia un commento