Roma Capitale: Voltaggio, i giochi sono finiti…

(DIRE) Roma, 8 nov. – “Come per le Olimpiadi, cosi’ per il secondo decreto su Roma Capitale, sognare e’ lecito e doveroso, ma sarebbe molto piu’ corretto dire ai romani che i giochi sono finiti e che la Lega ha ottenuto il suo scopo di affossare la riforma di Roma Capitale e dividere in due il Paese”. Lo afferma, in una nota, Paolo Voltaggio, consigliere comunale di Roma Capitale, vicecapogruppo Udc.

“Non e’ immaginabile- prosegue- che un governo ormai in piena decadenza e prossimo ad abbandonare la scena possa occuparsi del secondo decreto di Roma Capitale. Il bene che vogliamo al nostro Paese ed alla sua rinascita ci porta a dire ‘game over’, nonostante il nostro partito, sia in Regione con il presidente Sbardella e in Campidoglio con il presidente Smedile, abbia dato il massimo contributo, fino alla firma del protocollo d’intesa, per raggiungere quello che ormai e’ solo un sogno ed un’utopia”.

“L’unica responsabilita’ che possiamo imputare al sindaco- conclude Voltaggio- e’ quella di aver creduto in buona fede alle promesse della Lega”.










Lascia un commento