Roma. Taxi; Onorato: si chiude epopea, adesso risposte su crisi

(DIRE) Roma, 9 nov. – “Si chiude l’epopea dei taxi e finalmente possiamo archiviare il nuovo regolamento: dopo due anni e mezzo di trattative, la ‘testa’ di un assessore e due mesi di discussione in Consiglio, la delibera e’ stata praticamente riscritta dalle opposizioni”.
Lo afferma in una nota Alessandro Onorato, capogruppo Udc in Campidoglio, che aggiunge: “Tra le novita’ introdotte, due sono gli elementi fondamentali: l’obbligo della ricevuta automatica e il vincolo dell’indice Istat per gli adeguamenti tariffari”.

Una misura, quest’ultima, prosegue Onorato, “richiesta e ottenuta dall’Udc, condivisa anche dal segretario generale della Cgil Lazio Claudio Di Berardino, che ha scongiurato i folli aumenti del 54% voluti dal sindaco Alemanno, riconducendoli entro i limiti dell’indice Istat di settore. Abbiamo messo nero su bianco un tetto agli aumenti che sara’ valido da subito, impedendo fughe in avanti da parte della giunta, scorciatoie o sotterfugi. Adesso- conclude il capogruppo- lasciamoci alle spalle la debolezza di questa maggioranza, che spesso non e’ riuscita a garantire il numero legale, e lo scontro ideologico che ha accecato parte dell’opposizione. Una grave crisi economica attanaglia il nostro Paese e la Capitale: i cittadini romani aspettano risposte concrete”.










Lascia un commento