Cattolici: Terzo Polo a confronto su Todi “non è nuova Dc”

ROMA (ITALPRESS) – “Todi e’ stato un appuntamento importante, ma non per ricostruire la Democrazia Cristiana, ci sarebbe infatti il rischio di farne solo una caricatura”. Lo ha detto il presidente dell’Udc, Pier Ferdinando Casini intervenendo al convegno promosso dalla sua collega di Partito, Paola Binetti, “Dopo Todi, associazionismo cattolico e politici dialogano insieme”. La deputata dell’Udc ha riunito a Roma “quelli che a Todi non hanno partecipano ma vogliono sapere cosa sia emerso da quell’incontro”, cosi’ rappresentanti dell’associazionismo e politici del Terzo Polo si sono confrontati sul futuro dei cattolici in polica e nella societa’.

“L’unita’ dei cattolici in politica e’ difficile – ha sottolineato Casini – ma anche guardando i 150 anni dell’Unita’ d’Italia si deve sottolineare il fatto che la Chiesa ha partecipato attivamente al processo di unificazione. Oggi nel paese c’e’ bisogno di unire, abbiamo diviso troppo e su questo piano i cattolici posso dare un contributo importante”.

Per il leader dell’Api Francesco Rutelli quello di Todi “e’ stato un appuntamento squisitamente politico e non partitico, da li’ e’ arrivato un grande messaggio di unita’ in vista della nascita di una nuova fase politica. Il paese – ha aggiunto Rutelli – ha bisogno di aggregazione e dialogo”. Infine Paola Binetti ha spiegato come a Todi “si fosse tracciata una sorte di linea rossa dove sono rimaste fuori le competenze professionali che appartengono a molti politici. Questo ci ha stupito – ha detto la deputata dell’Udc – noi non abbiamo intenzione di dettare l’agenda politica ma vogliamo capire come intercettare il bisogno di cambiamento”.

 










Lascia un commento