Puglia: Longo, ribadire a clini nostro ‘no’ ai cercatori petrolio

(ASCA) – Bari, 23 nov – ‘Sommergiamo la scrivania del ministro Clini con cartoline che raffigurano il nostro mare con su scritto un messaggio chiaro: la Puglia non vuole i cercatori di ‘oro nero”. E’ la proposta lanciata dal consigliere dell’Udc alla Regione Puglia Peppino Longo in riferimento alla questione relativa alle ricerche di idrocarburi in corso al largo delle coste adriatiche fra Monopoli e Brindisi.
‘Il lavoro della nave oceanografica Princess incaricata delle prospezioni geosismiche e’ ormai nella fase finale – prosegue Longo – e ormai non si puo’ piu’ fare nulla. Adesso dobbiamo dirottare i nostri sforzi nel tentativo di bloccare eventuali altre richieste e, soprattutto, evitare che la Northern petroleum passi dalle prospezioni alle trivellazioni. Un passo, stando a quello che mi dicono gli esperti, che non e’ cosi’ breve e veloce. Quindi, abbiamo il tempo di agire’.
‘La Puglia – sostiene il consigliere regionale dell’Udc – ha da sempre dato dimostrazione di grande civilta’, un atteggiamento che non deve essere confuso come una sottomissione. Per questo abbiamo un modo molto civile ma nello stesso tempo fragoroso, ed e’ quello di inviare le cartoline del nostro mare al ministro Corrado Clini per testimoniarli la bellezza del nostro ‘tesoro’ e quanto noi teniamo alle nostre coste’.
‘Invito tutti i cittadini pugliesi, e non solo quelli delle citta’ costiere – aggiunge – ad inviare le cartoline con il nostro ‘no’ al petrolio indirizzandole al ministero dell’ambiente in via Cristoforo Colombo, 44 00147 Roma.
Sollecito anche gli assessori al turismo dei Comuni pugliesi a fare altrettanto perche’ le piattaforme petrolifere rappresentano una vera minaccia anche per l’industria turistica della nostra Puglia’.
‘Il movimento che siamo riusciti a creare in questi giorni – conclude Peppino Longo – grazie anche all’impegno del presidente Introna, rappresenta un messaggio chiaro per i cercatori di ‘oro nero’ ma e’ necessario non fermarsi e fare arrivare la ‘voce’ dei pugliesi a Roma. Inondiamo il ministero dell’ambiente con un mare di cartoline per salvaguardare il nostro mare’.

 










Lascia un commento