Fiat: D’Alia, ok Fornero, ora pensare a futuro lavoratori Termini

(DIRE) Roma, 25 nov. – “E’ fondamentale al piu’ presto trovare le soluzioni migliori per affrontare il futuro occupazionale dei 2 mila lavoratori Fiat di Termini Imerese che protestano, dopo la chiusura dello stabilimento auto. Confidiamo nell’esecutivo Monti e nelle parole del ministro del Lavoro, Elsa Fornero, la quale ieri ha ribadito di seguire con attenzione la situazione”. Lo dice il presidente dei senatori dell’Udc e coordinatore siciliano, Gianpiero D’Alia.

“Fiat- commenta D’Alia- ha commesso un atto ingeneroso nei confronti della nazione, che da sempre l’ha assistita. Bisogna ricordare all’ad Sergio Marchionne, che la Fiat di Termini Imerese e’ stata fatta anche con i soldi dei contribuenti che, in parecchi decenni, hanno finanziato in maniera diretta e indiretta la casa automobilistica torinese”.










Lascia un commento