Fvg: Sasco chiede audizione in commissione per Croce Italia Marche

(AGENPARL) – Roma, 29 nov – Edoardo Sasco, capogruppo Udc in Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, in relazione allo stato di agitazione programmato dai dipendenti di Croce Italia Marche che ha in appalto il trasporto sanitario dell’Azienda sanitaria 1 Triestina, ha chiesto la convocazione della III Commissione sanità, per un’audizione delle parti interessate con l’intento di ricercare una soluzione a questa perdurante situazione.

I lavoratori lamentano da tempo la precarietà dei loro rapporti di lavoro, l’incertezza del pagamento degli stipendi (fermi al mese di agosto), mentre gli straordinari non sono pagati da marzo scorso, nonché la mancata manutenzio ne dei mezzi di trasporto. “In settembre – precisa Sasco – avevo già sollevato il problema con una mia interrogazione, ricevendo dall’assessore Kosic assicurazioni in merito alla tempistica del pagamento degli stipendi che, nel caso non avesse provveduto Croce Italia Marche, ad essa si sarebbe sostituita l’Azienda sanitaria 1 Triestina, con la prospettiva della revoca della convenzione e il ricorso a un nuovo appalto del servizio”. “Lo stato di agitazione è perciò motivato – aggiunge l’esponente Udc – ma non è giusto che a farne le spese siano i cittadini che necessitano dei trasporti con le autoambulanze e nemmeno i dipendenti che non ricevono lo stipendio, a fronte del regolare pagamento dei corrispettivi alla ditta che ha in appalto il servizio da parte dell’ASS1 Triestina”. “Il perdurare di questa ingiustificata e intollerabile situazione – conclude Sasco – mette in crisi il rapporto tra i cittadini e il Servizio sanitario regionale, per cui la Regione deve porre fine a questa fase di incertezza ascoltando nella competente Commissione le parti interessate e trovando i rimedi necessari per dare regolarità e sicurezza al delicato servizio di trasporto sanitario e regolarità di stipendio ai lavoratori coinvolti”.










Lascia un commento