Bilancio Roma: Smedile, solo opposizioni salvano città

Roma, 01 DIC (il Velino/AGV) – “La maggioranza in aula Giulio Cesare accentua i suoi dissidi interni e si sfalda con il passaggio del consigliere Pasquale De Luca dal Pdl al gruppo misto. E solamente in nottata, per il grande senso di responsabilita’ delle opposizioni nei confronti della citta’, e’ stato possibile votare l’assestamento di bilancio”. Lo dichiara, in una nota, Francesco Smedile, presidente della commissione capitolina Riforme istituzionali per Roma Capitale e consigliere Udc all’Assemblea capitolina. “Oramai – prosegue Smedile – siamo di fronte ad un allarme politico per questa maggioranza di centro destra, che non manca occasione di presentarsi in Assemblea Capitolina con assessori smarriti, consiglieri che presentano sistematicamente interrogazioni o fanno fermare i lavori, diversi presidenti di commissione che propongono emendamenti contro le delibere della loro giunta per non parlare dell’uso permanente della seconda convocazione per riuscire a far votare provvedimenti in mancanza di numero legale. Sono elementi inequivocabili di questo stato di crisi”.

“Come Udc proseguiremo a fare una vera opposizione responsabile – precisa Smedile – che non significa diventare consociativi, filogovernativi o trasformarsi in una sorta di pronto soccorso della maggioranza, ma capaci di iniziative di opposizione costruttive con l’ambizione di divenire sempre piu’ perentorie, determinate e determinanti. Non barattiamo il bene comune con gli interessi di parte, ma siamo convinti di voler costruire e saper rappresentare una valida alternativa di governo, e lo faremo. Quindi – conclude Smedile – d’ora in avanti non accetteremo da questa maggioranza alcun richiamo alla responsabilita’, aspettando di capire e verificare nei prossimi giorni quale sara’ l’evoluzione della situazione, perche’ cosi’ non si puo’ piu’ andare davanti”.

 










Lascia un commento