Tibet: Casini, dialogo con Cina ma nostri valori indisponibili

Roma, 13 dic. – (Adnkronos) – Sulla questione tibetana ‘occorre dialogare con le autorita’ cinesi. La Cina e’ un grande Paese, ma i nostri valori sono indisponibili, primo tra tutti la difesa dei diritti umani’. Lo ha detto il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini, in margine ai lavori del seminario ‘Insieme per il Tibet’, promosso dalla fondazione Liberal e sostenuto da tutti i gruppi parlamentari.

‘E’ bello -ha aggiunto Casini- che il Parlamento si ritrovi insieme in nome della pace e della liberta’. Non c’e’ pace senza liberta’ e in Tibet la liberta’ non c’e’. E’ indispensabile accettare le diverse opzioni culturali, religiose, etniche’.










Lascia un commento