Lega: De Poli, su Imu solite chiacchiere i veneti sono presi in giro

Padova, 29 dic. (Adnkronos) – ‘I veneti si sentono presi in giro. Sono stati i primi a bocciarla e i primi ad introdurla. Sull’Imu gli slogan di qualche settimana fa vengono smentiti dai fatti. E’ la Lega delle chiacchiere’. Cosi’ Antonio De Poli, deputato dell’Unione di centro e coordinatore regionale del partito in Veneto, commenta la notizia secondo cui in due citta’ trevigiane, a Quinto di Treviso e a Ponzano, le Giunte a guida leghista hanno approvato i rispettivi bilanci con l’inserimento dell’Imu.

 

‘E’ inutile spararle grosse – prosegue De Poli – la Lega perde credibilita’, la gente non crede piu’ alle sparate dei big del Carroccio. Bossi, Da Re e Gobbo sono diventati degli strilloni bravi a urlare notizie che non hanno alcuna fondatezza o riscontro nei fatti.

Il Governo precedente, guidato da Lega e Pdl, ha tagliato i fondi agli Enti locali e in questo modo il federalismo del Carroccio ha lasciato le casse comunali a secco. A Ponzano il Consiglio ha approvato persino l’aliquota piu’ alta per le seconde case e salta cosi’ la possibilita’ di applicare lo sconto massimo sulle prime case previsto dalla manovra del Governo. Lo sapevamo: lo sciopero fiscale si e’ rivelato come un’enorme bolla di sapone destinata a dileguarsi nel nulla. E’ la vera natura della Lega: partito di lotta che prende in giro la gente’.










Lascia un commento