Amministrative Sicilia: Terrana (Udc), create le basi per la crescita esponenziale del partito nel prossimo futuro

“Numeri disastrosi della sinistra e dei populisti dimostrano che e i siciliani sono moderati e vogliono il centro”

Il Coordinatore Politico dell’Udc Italia in Sicilia, l’onorevole Decio Terrana, commenta il risultato dell’Udc alle recenti Amministrative.

L’Udc Italia ha ottenuto buoni risultati ovunque in Sicilia – dichiara il Coordinatore Regionale dell’Udc –. Abbiamo dimostrato di essere presenti su tutto il territorio, raggiungendo soddisfacenti risultati ovunque, sia dove l’Udc non era ancora presente sul territorio prima di queste amministrative, sia dove si è consolidato e rafforzato superando anche il 10%. Tantissimi nuovi Consiglieri Comunali ed Amministratori fanno adesso parte della nuova Classe Dirigente dell’Udc Italia in Sicilia e, soprattutto, in ogni Comune dove siamo presenti abbiamo adesso creato le basi per una crescita esponenziale del Partito nel prossimo futuro”.

Terrana si sofferma anche sul risultato raggiunto dalle forze moderate in Sicilia: “Queste amministrative hanno dimostrato, ancora una volta, che i Siciliani sono Moderati e vogliono il Centro. I numeri disastrosi della Sinistra e dei Populisti devono far riflettere tutti; serve certo un Centro forte ed unito, ma che sia basato su grandi motivazioni politiche, sulle nostre tradizioni, sui valori moderati, che offra garanzie di stabilità Politica. Non deve però diventare un Centro di Potere, richiamando i soliti “vecchi” politici a tirare le fila. In questi 2 anni e mezzo abbiamo creato una nuova Classe Dirigente Politica nell’Udc Italia; tantissimi giovani si sono messi in gioco, hanno scommesso sulle proprie possibilità, si sono spesi per il bene del Partito e del proprio territorio. Ed è arrivato proprio il momento di affidare a questa nuova Classe Dirigente la guida delle nostre Istituzioni, senza tornare a vecchie passioni del passato ma guardando ad un futuro sempre più luminoso che metta al centro l’uomo ed i suoi bisogni, la famiglia, il lavoro, la ricerca scientifica e l’innovazione tecnologica, che garantisca un futuro ai nostri Giovani limitando la fuga de nostri talenti, che garantisca fiscalità di vantaggio alle nostre Aziende che non delocalizzano e che puntano alla trasformazione dei prodotti locali, che sviluppi strategie ottimali per valorizzare il Turismo ed il nostro territorio. Il Futuro è al Centro“.