Biotestamento: Cesa (Udc), nel ddl limiti da superare, vita è bene supremo

“Sul fine vita l’Udc è contraria al principio dell’autodeterminazione assolutizzato: autodeterminarsi non è sempre facile né possibile. Sotto questo aspetta diventa fondamentale il ruolo del medico proprio per la collaborazione con il paziente. Nel ddl ci sono dei limiti che vanno superati. La vita è un bene supremo da tutelare”: così il segretario nazionale Udc Lorenzo Cesa.