Bruxelles: De Poli (Udc),passare da buone intenzioni a fatti

(ANSA) – ROMA, 24 MAR – “Il summit dei ministri dell’Interno di oggi pomeriggio a Bruxelles non sia una replica di quello di novembre all’indomani degli attacchi di Parigi: come ha detto il presidente Juncker le misure decise ora vanno attuate. La cooperazione tra i servizi di intelligence era stata già decisa nel 1999 e ribadita all’indomani degli attacchi dell’11 Settembre. Bisogna passare dalle buone intenzioni ai fatti concreti”. Lo afferma il vicesegretario vicario UDC Antonio De Poli nel giorno del summit dei ministri dell’Interno Ue che si svolgerà nel pomeriggio a Bruxelles. “Come dice oggi il commissario Dimitris Avramopoulos, gli strumenti ci sono: Europol e Centro europeo antiterrorismo. Bisogna utilizzarli per far passare quelle informazioni che, nel caso dell’attentato in Belgio, non sono passate. L’Europa o si dimostrerà capace di reagire o rischia di perdere credibilità. E tutto ciò – conclude – sarebbe un autogol a beneficio delle forze populiste anti-Ue”.