Buttiglione (Ap): se Maroni non vuole profughi dica dove mandarli

H(askanews) -“Quando Maroni dice che non vuole i profughi in Lombardia ha, per onestà intellettuale, il dovere di dire dove secondo lui si dovrebbero mandare. Le alternative sono o farli morire affogati o distribuirli fra tutte le regioni italiane e la Lombardia deve fare la sua parte come tutte le altre regioni italiane”. A dirlo è Rocco Buttiglione, vicepresidente vicario del Gruppo Area Popolare (Ncd-Udc). Per Buttiglione “la proposta di Maroni, invece, di fare dei campi di accoglienza in Libia per dare a tutti sollievo umanitario, distinguere i profughi dagli immigrati illegali, provvedere i primi di documenti di viaggio e rimandare a casa i secondi, non è del tutto cattiva. Il primo a formularla sono stato io dieci anni fa e da allora sono tornato periodicamente a proporla”. E conclude: “per realizzare, però, i campi di accoglienza in Libia ci vuole il consenso del governo libico. Visto che di governi libici ce ne sono due e non riusciamo, almeno per il momento, a metterli d’accordo potremmo chiedere il consenso di ambedue per una operazione umanitaria. Data la situazione di anarchia che c’è in Libia ci sarebbe bisogno di una forza di protezione internazionale, con l’autorizzazione delle Nazioni Unite e l’impegno della Unione Europea. Così potrebbe funzionare ed è l’unica cosa da fare se vogliamo fermare l’esodo”.