Buttiglione: bene Renzi su Imu e Irap, si impegni per family act

Manca nuovo modello di welfare Roma, 5 ott. (askanews) – “Bene Renzi sulla scelta di anticipare al 2016 il taglio dell’Irap. L’Italia ha il diritto di decidere quali tasse tagliare ma le osservazioni della Commissione Europea per la quale il taglio delle imposte sulle imprese e sul lavoro ha un maggior effetto di stimolo sulla economia non erano sbagliate. Adesso i buoni dati sulla crescita economica e sulla lotta alla evasione fiscale permettono di fare ambedue le cose”. A dirlo è Rocco Buttiglione, vice presidente vicario dei deputati del Gruppo Area Popolare (Ncd-Udc). “Il taglio dell’Imu – continua – è politicamente importante perché è diventata per gli italiani il simbolo dell’oppressione fiscale e perché aiuta la ripresa dell’edilizia che è essenziale per consolidare la crescita. Il taglio dell’Irap sostiene le imprese che hanno ricominciato a funzionare e a creare posti di lavoro”. Conclude Buttiglione: “Bene anche la scelta di non abbandonare la spending review. Nulla di quello che facciamo durerà nel tempo se non si riduce stabilmente la spesa. Adesso che ricomincia la crescita dobbiamo ridurre il debito pubblico. Manca però ancora un nuovo modello di welfare con meno spesa burocratica e più aiuto reale ai poveri. Un welfare così si fa solo se la famiglia diventa interlocutore stabile di tutte le politiche sociali. Un inizio è il family act, l’insieme organico di misure per le famiglie proposto da Area Popolare. Ci aspettiamo anche su questo un impegno chiaro e forte del capo del Governo in vista della prossima legge di stabilità”.