Covid: Cesa (Udc),governo sia chiaro su rientro lavoratori fragili

(ANSA) – ROMA, 30 MAR – “Domani terminerà lo stato d’emergenza ma c’e’ ancora grande incertezza sul rientro dei lavoratori fragili. Al momento dal primo aprile i fragili, lavoratori che hanno patologie preesistenti che potrebbero avere conseguenze molto gravi in caso di contrazione del Covid, dovranno tornare a lavorare in presenza e, cosa ancora più pesante, l’assenza dal lavoro sarà computata come malattia ordinaria, diventando causa di licenziamento. Il Governo faccia chiarezza. Va ripristinato subito il comma 2 dell’articolo 26 del Decreto Cura Italia che fino a domani, sia nel pubblico che nel privato, consentirà ai fragili di praticare il lavoro agile, equiparando l’assenza dal servizio al ricovero ospedaliero. Questa la nostra proposta”. Lo afferma in una nota Lorenzo Cesa, segretario nazionale dell’Udc. (ANSA). CAP 30-MAR-22 12:38 NNNN