Crisi: Buttiglione, prendiamo sul serio grido allarme Padoan

Riflettere su riduzione strutturale spesa pubblica (ANSA) – ROMA, 29 NOV – “Noi di Area popolare (Ncd e Udc) prendiamo molto sul serio il grido di allarme del ministro Padoan sul pericolo che la ripresa italiana, appena iniziata, subito si affievolisca. Tutti i settori che hanno dovuto portare il peso di una certa (limitata) contrazione della spesa pubblica sono sul sentiero di guerra per recuperare quanto perduto. Se cediamo alle loro pressioni torniamo al vecchio modello di sviluppo e precipitiamo rapidamente di nuovo nella crisi”. E’ quanto dichiara il vicecapogruppo vicario di Area popolare alla Camera, Rocco Buttiglione. “I tassi di interesse non rimarranno a lungo così bassi come lo sono ora e quando saliranno sarà impossibile mantenere i livelli attuali di spesa pubblica. I margini di flessibilità che abbiamo ottenuto – prosegue Buttiglione – andrebbero spesi esclusivamente per investimenti produttivi (o per le emergenze della sicurezza). Bisognerebbe invece aprire una riflessione seria sulla riduzione strutturale della spesa pubblica. Non basta dire che vogliamo aggredire gli sprechi (che pure ci sono e vanno azzerati). Dobbiamo discutere su di uno Stato che faccia meno cose e le faccia meglio. Solo restringendo il perimetro dello Stato potremo risanare durevolmente la finanza pubblica, consolidare la ripresa e porre le basi di una fase lunga di crescita economica”.(