De Poli (Udc), agenda Ue immigrati segnale positivo ma ora fatti

“Non dobbiamo perdere altro tempo” Roma, 15 mag. (askanews) – “La realizzazione dell’Agenda Ue costituisce indubbiamente un segnale positivo, un avvicinamento dell’Europa tutta verso un’emergenza oramai resasi di dimensioni incontenibili, se non sarà la comunità internazionale ad intervenire tempestivamente. I continui flussi migratori nel Sud Italia hanno fortemente debilitato la frontiera meridionale Ue, l’insorgere di cellule terroristiche rappresenta un pericolo concreto, mi auguro vivamente che agli annunci giunti da Bruxelles seguano quanto prima i fatti. Non dobbiamo perdere altro tempo”. Lo ha dichiarato il vicesegretario nazionale vicario dell’Udc Antonio De Poli.