DISABILI: DE POLI (UDC), DOWN DISCRIMINATI, EPISODIO CHE CI INDIGNA

“caso in parlamento” Padova, 19 mag. (AdnKronos) – “Siamo indignati. E’ un episodio vergognoso che non è degno di un Paese che può chiamarsi civile. Il Governo spieghi”. Lo afferma il senatore Udc-Area Popolare Antonio De Poli che interviene sul caso dei 7 ragazzi affetti dalla sindrome di Down discriminati da Trenitalia. Secondo quanto riportano alcuni quotidiani locali oggi, in due distinti episodi, avvenuti a Conegliano e Mestre, i bigliettai rivolgendosi ai ragazzi hanno detto: “Siete lenti e incapaci di imparare, fate perdere tempo”. “Oggi presenterò un’interrogazione parlamentare indirizzata al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio chiedendo di fare chiarezza sull’episodio in questione e quali azioni intenda mettere in atto per evitare che simili episodi vergognosi si ripetano in futuro – sottolinea De Poli – Questo episodio fa male non solo ai ragazzi down discriminati e ai loro insegnanti – aggiunge De Poli – ma a tutti noi e non può lasciarci indifferenti. Quanto accaduto dimostra che purtroppo nella nostra società la strada dell’inclusione è in salita e che c’è ancora molto da fare. Come è facile intuire, oltre alle barriere architettoniche, quando parliamo di disabilità, le prime barriere, forse quelle più difficili, da rimuovere sono quelle sociale che si basano su pregiudizi”.