Fiumicino:Binetti, serve task force in vista del Giubileo

(ANSA) – ROMA, 31 LUG – “Fiumicino sta diventando davvero la brutta porta d’ingresso del turismo internazionale in Italia. Non sono solo i disservizi pressoché quotidiani, fatti di scioperi, di ritardi e di un disordine generalizzato a cui si somma una scarsa amabilità del personale”. Lo afferma Paola Binetti di Area popolare. “C’è una sorta di volontà perversa – prosegue – che sembra voler allontanare le persone da Roma; l’antitesi del progetto Giubileo, per cui la città dovrebbe disporsi all’accoglienza di milioni di persone mostrando il suo volto migliore: non a caso parliamo di Giubileo della misericordia. Ma a Fiumicino da diversi giorni non c’è misericordia per nessuno. Eppure proprio il periodo estivo doveva rappresentare una grande esercitazione pratica per sperimentare nuovi modelli organizzativi e mettere in pratica nuovi approcci per una accoglienza inclusiva. “Ci sono responsabilità personali concrete – conclude – e responsabilità diffuse, fatte di complicità, di indifferenza o di rassegnazione. Bisogna ribaltare questa decadenza morale che diventa inefficienza professionale e che spinge la città verso una inevitabile immagine di fallimento annunziato. Per questo urge una Task force multi-professionale con poteri decisionali precisi, con obiettivi concreti, capace di affrontare una sfida che oggi sembra impossibile. Ma o partirà subito o temo che da Fiumicino non partirà e non arriverà più nessuno”. (ANSA).