Galletti,su Piano conservazione lupo solida base scientifica

Documento prevede 21 azioni e messo a punto da 70 esperti
(ANSA) – ROMA, 9 MAR – Sulla “questione del lupo abbiamo chiamato 70 scienziati, i migliori d’Europa, per vedere di mettere a punto il Piano di conservazione” della specie, tenendo conto del fatto che necessaria “combattere il bracconaggio e la convivenza uomo-lupo”. Lo ha affermato il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti intervenendo alla conferenza di presentazione della mostra ‘A passi di biodiversit verso Cancun’, al complesso del Vittoriano (dal 4 marzo al primo
aprile 2016). Dalle analisi dei 70 scienziati, ha spiegato Galletti, “sono venute fuori 21 azioni. Si tratta di un documento che porteremo all’attenzione delle Regioni. L’importante che si sappia che quel documento ha una solida base scientifica”. Il ministro ha infatti osservato che “le scelte relative alla gestione della nostra biodiversitnon possono essere dettate dall’emozione del momento: ‘no all’emotivit, che porta con sil rischio di avere risultati indesiderati ma, su quello che riguarda la tutela della natura, bisogna agire in base a dati scientifici”. Il ministro ha infine ricordato, parlando di biodiversità genere, che in Parlamento “stiamo portando avanti la legge di riforma dei parchi: spero di chiuderla entro l’anno”. (ANSA)