Gay:Binetti,mozione Ue fa saltare diritto bambini a genitori

ANSA) – ROMA, 9 GIU – “Continua il pressing sull’Italia perché approvi con il ddl Cirinnà il matrimonio gay e le adozioni delle coppie omosessuali. Questa volta la spinta viene dal Parlamento europeo, che ha appena approvato un rapporto sulla uguaglianza di genere in cui in maniera esplicita, parla di ‘famiglie gay’, appellandosi all’evolversi della definizione di famiglia”. Lo dichiara, in una nota, Paola Binetti, deputata di Area Popolare. “Ancora più significativo appare il passaggio successivo nella mozione approvata oggi al Parlamento europeo, laddove raccomanda che in qualsiasi ambito tutte le norme tengano conto di fenomeni come le famiglie monoparentali e l’omogenitorialità, compresi i congedi. Esplicito quindi il riferimento all’adozione omosessuale, anche single, all’utero in affitto, ecc. E’ assolutamente pretestuosa l’argomentazione con cui la Cirinnà sostiene che l’unica forma di adozione nel modello di unione civile da lei predisposto sarà quella dei figli biologici nati precedentemente ad una eventuale unione civile. Basterà il riferimento alla risoluzione europea per far saltare il già fragile sostegno al diritto dei bambini di avere un padre e una madre, come espressione consolidata dalla tradizione di una piena genitorialità” spiega Paola Binetti. “Non stupisce che in questo clima si stia mobilitando una vasta rappresentanza di famiglie che il prossimo 20 giugno saranno in piazza San Giovanni per dire contestualmente ‘Difendiamo i nostri figli’ e No all’introduzione dell’ideologia gender nelle scuole”. (ANSA). DEL 09-GIU-15 19:09 NNNN
Notizie correlate