Giustizia: Buttiglione(Ap),ratifica non è cessione sovranità

(ANSA) – ROMA, 3 GIU – “Con la ratifica della convenzione in materia penale tra gli stati membri non siamo davanti a una cessione di sovranità. Questa è demagogia: non esiste più la sovranità degli Stati come nell’800 e che ha portato a guerre, massacri, sterminii, fino all’olocausto”. A dirlo è Rocco Buttiglione, Vice Presidente Vicario del Gruppo Area Popolare (Ncd-Udc). “Stiamo agendo sulla base del mutuo riconoscimento, un principio cardine della Ue. L’ordinamento giuridico italiano è inserito in quello europeo. Il mutuo riconoscimento dei diritti è anche darsi fiducia reciproca. Così cresciamo insieme come Europa e come europei”, sottolinea Buttiglione. “Infine, ci tengo a sottolineare che le decisioni comuni europee sono parte dell’ordinamento italiano. Non si può tracciare tra i due ordinamenti una linea netta. Siamo parte di un medesimo ordinamento che va concrescendo”. (ANSA).