Mafia: Casini, su intervista a Riina non perdere senso dimensioni

AGI) – Roma, 6 apr. – “L’intervista al figlio di Toto’ Riina e’ senz’altro inopportuna. Ma lo e’ almeno quanto le ripetute comparsate della nota star Massimo Ciancimino, prematuramente elevato al rango di icona antimafia. Consiglio a tutti di non perdere il senso delle dimensioni e di non usare verso Vespa un metro di giudizio diverso da quello usato in analoghe, ripetute circostanze”. Lo dice Pier Ferdinando Casini, presidente della Commissione Affari esteri del Senato.(AGI)