Maltempo:De Poli,a parole seguono fatti,ora pensiamo imprese

(ANSA) – ROMA, 17 LUG – “Nelle ore successive al drammatico tornado che ha devastato la Riviera del Brenta abbiamo ascoltato con attenzione le richieste dei sindaci. La decisione del Governo di oggi di dichiarare lo stato di emergenza risponde alle necessità di un territorio ferito che intende ripartire senza perdere un secondo”. Così il vicesegretario vicario Udc Antonio De Poli commenta la decisione di oggi in Consiglio dei ministri di dichiarare lo stato di emergenza per la Riviera del Brenta colpita dalla tromba d’aria. “Alle parole seguono i fatti”, taglia corto De Poli si dichiara soddisfatto “del fatto che l’Esecutivo oggi accoglie la richiesta – sostenuta dall’Udc – di allentare i vincoli del Patto di stabilità per i Comuni colpiti con un emendamento al Dl Enti locali”. “Ora chiediamo attenzione anche alle imprese le quali stanno perdendo commesse e rischiano di pagare un prezzo troppo alto”, conclude.(ANSA).