Manovra: Binetti, Governo si assuma responsabilita’ su giochi

(ANSA) – ROMA, 25 NOV – “Sono molti gli ordini del giorno che oggi, a chiusura del dibattito sulla legge di Bilancio, pongono il problema del gioco e propongono alcune possibili vie di soluzione su cui il governo e’ chiamato a dare il suo parere. Ma c’e’ anche una sorta di sospensione del giudizio dopo la delusione di ieri, quando in modo trasversale eravamo davvero in tanti disposti a sostenere l’emendamento Mantero sullo stop alla pubblicita’ del gioco”. Lo afferma Paola Binetti di Area popolare, presentatrice di uno degli odg in questione. “Questa legge di Bilancio – sottolinea in una nota – ha molti aspetti positivi, soprattutto nei confronti del pacchetto famiglia, c’e’ forse un ‘eccessiva compiacenza di sapore pre-elettorale verso vari gruppi sociali, ma c’e’ anche un silenzio assordante in materia di giochi. Il governo davanti alle grida continue dei signori del gioco, che minacciano il fallimento dell’intera filiera, preferisce tacere. Non sembra capace di azzardare neppure una proposta di contenimento, tanto teme la ribellione dei concessionari e dei gestori del gioco. Preferisce tacere, ma tutti gli odg presentati lo obbligheranno a prendere una posizione che chiarisca da che parte sta uno Stato monopolista: con i concessionari o con i cittadini; con chi si arricchisce con il gioco o con chi invece si impoverisce materialmente e moralmente”. (ANSA).