Marò: Cesa, tutelare condizioni salute Latorre

(ANSA) – ROMA, 4 LUG – “Un altro rinvio della Corte suprema: l’udienza posticipata, dopo il 15 luglio quando scadrà il permesso di tre mesi concesso a Massimiliano Latorre per restare in Italia. Le condizioni del fuciliere richiederebbero il proseguimento delle cure. La parola d’ordine ora è tutelare le condizioni di salute del nostro fuciliere”. Lo afferma il segretario nazionale Udc Lorenzo Cesa commentando il rinvio da parte della Corte suprema indiana dell’udienza sui due marò italiani, Massimiliano La Torre e Salvatore Girone. “E’ una situazione non più tollerabile – conclude Cesa -:la musica dall’India non cambia. Gli organi della giustizia indiana proseguono con rinvii e rimpalli di responsabilità”. (ANSA).