Migranti: Casini, l’Ue non ha scommesso sul Mediterraneo

‘Anche la Russia è importante per la lotta al terrorismo’ (ANSA) – TRENTO, 1 APR – “L’Europa non ha scommesso sul Mediterraneo: le risorse destinate in un anno alla Polonia sono pari a quelle date in dieci anni all’intera aerea del Mediterraneo e mi spiace constatare che il più grande Paese europeo, che è la Germania, solo adesso ha capito che Lampedusa non era solo un problema italiano, ma un’avvisaglia di un flusso migratorio che sta coinvolgendo tutta l’Europa”. Ad affermarlo oggi è stato il presidente della commissione Affari esteri del Senato, Pier Ferdinando Casini, intervenuto nell’ambito del convegno ‘Sponda sud, nuove prospettive per il Mediterraneo’, che si è svolto a Trento, promosso dall’associazione ‘Rondine Cittadella della Pace’. “Bisogna associare anche la Russia ai problemi dei Paesi della sponda sud del Mediterraneo – ha poi osservato Casini – perché è un Paese che svolge un ruolo troppo importante nella lotta al terrorismo”. (ANSA).