MILANO: CESA, UDC RINUNCIA A CANDIDATURA, SCELTA DI COESIONE

Roma, 7 mag. (AdnKronos) – “Abbiamo verificato in questi ultimi giorni il profilarsi di un quadro molto incerto in riferimento all’esito delle elezioni per il sindaco di Milano in forza del quale abbiamo ritenuto che, piuttosto che frammentare ulteriormente l’elettorato, fosse opportuno determinare condizioni di convergenza e di coesione, affinché il vincitore sia la proiezione di un consenso largo e non il risultato di una minima prevalenza in termini di percentuale”. E’ quanto dichiara il segretario nazionale dell’Udc Lorenzo Cesa. “Per queste ragioni -aggiunge- abbiamo deciso di rinunciare alla presentazione di una candidatura a sindaco che fosse espressione della nostra area politica, una candidatura che in questo contesto avrebbe rischiato di essere percepita come una posizione di testimonianza non del tutto comprensibile”. “Questo -prosegue- non significa rinunciare alla competizione elettorale, ma, al contrario, proprio alla luce di quanto detto, ci spinge a collocare il nostro sostegno politico-elettorale, al di là delle candidature, su quella posizione che si porrà il problema di allargare la propria base di consenso e di interpretare nel miglior modo possibile l’esigenza di avviare un percorso amministrativo serio per la città di Milano”, conclude Cesa. (Pol/AdnKronos) ISSN