Rai: D’Alia, bene stipendi on line come da mia circolare ’14 =

(AGI) – Roma, 24 lug. – “Con la diffusione sul suo sito dei primi dati sui compensi di dirigenti e giornalisti, la Rai compie un atto di trasparenza importante e insieme necessario. Risale a tre anni fa infatti il decreto 101 sulla razionalizzazione delle Pa e la mia circolare 1/2014, interpretativa della legge anticorruzione e del decreto 33/2013 sulla trasparenza, che estendevano a tutte le societA? pubbliche, dunque anche alla Rai, obblighi come la pubblicazione del trattamento economico dei suoi dipendenti”. Lo afferma il presidente Udc Gianpiero D’Alia, ex ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione. “Per il servizio pubblico radiotelevisivo – aggiunge il deputato Ap – la trasparenza e’ un valore aggiunto agli occhi dei cittadini, non un’insidia come qualcuno per troppo tempo l’ha considerata: va dato atto alla nuova governance di averlo compreso e mi auguro che al tetto a 200mila euro, che e’ gia’? un ottimo primo passo – conclude – ne seguano di nuovi altrettanto importanti”. (AGI)