Regeni: De Poli, linea governo è ferma, intervenga Ue

(ANSA) – ROMA, 9 APR – “Sulla vicenda Regeni ci schieriamo dalla parte del Governo che sta tenendo una linea ferma: il richiamo dell’ambasciatore italiano al Cairo è il primo passo. Ci auguriamo che sulla questione intervenga al più presto l’Europa con i suoi più autorevoli vertici come l’Alto rappresentante per la politica Estera, Federica Mogherini”. Lo afferma il vicesegretario vicario Udc Antonio De Poli che, all’indomani dell’incontro tra gli inquirenti italiani ed egiziani sul caso Regeni, sottolinea: “In Egitto il problema della violazione dei diritti umani non può essere ignorato dalla comunità internazionale. L’Italia ha dato un segnale forte aprendo di fatto una crisi diplomatica tra i due Paesi, un segnale così determinato e incisivo arrivi anche dall’Unione europea che non può restare in silenzio”.