Regionali: De Poli (Udc), sostegno a Occhiuto. Nostra priorità è lavoro, fondi Recovery vanno usati bene per riaccendere motore Calabria

“Oggi più che mai i cittadini calabresi, chiedono che la politica ritorni tra la gente: questo è il nostro Dna, da sempre ascoltiamo per capire i problemi e risolverli. Bisogna ricominciare ad ascoltare le persone a partire da temi cruciali come lavoro, sanità, infrastrutture. Su tutto questo il candidato della coalizione di centrodestra a Governatore della Calabria, Roberto Occhiuto, ha le capacità, la forza e le carte in regola per scrivere una stagione di rinascita della Calabria”. Lo afferma il senatore Antonio De Poli, commissario dell’Udc in Calabria che, stamane, ha preso parte a una conferenza stampa che si è svolta a Rende (Cosenza). “Per noi la priorità è e resta il lavoro: penso ai giovani calabresi, oltre 4000 che nell’arco degli ultimi dieci anni, sono stati costretti ad emigrare altrove, in altre regioni o peggio ancora all’estero”, continua De Poli che accende i riflettori sul tema delle infrastrutture: “C’è un gap in termini di investimenti pari a 4000 euro pro capite. Secondo Svimez per ogni euro investito al Sud si genera 1,3 euro di ricchezza per il Paese. I fondi del Recovery vanno usati per colmare questa distanza. Vanno spesi bene – ha rimarcato De Poli -, utilizziamoli per riaccendere il motore della Calabria. Servono Alta velocità, infrastrutture e connessione banda larga per portare questa bellissima Regione in Europa, nei corridoi commerciali e digitali europei, e mettere la Calabria al passo con il resto d’Europa”.