Riforme: De Poli, passo verso regionalismo differenziato

(ANSA) – ROMA, 8 OTT – “Con le riforme passa in Senato un emendamento che amplia le possibilità di devolution di poteri dallo Stato alle Regioni. Con la rivisitazione dell’art. 116 della Costituzione, grazie all’emendamento 30.200, in modo particolare, si estendono le forme di autonomia su politiche sociali e commercio con l’estero ma solo per le Regioni che siano in condizioni di equilibrio finanziario. Si tratta di un primo passo verso un federalismo che premi le Regioni virtuose”. Così il senatore Udc Area Popolare Antonio De Poli commenta l’approvazione in Aula, a Palazzo Madama, dell’emendamento all’articolo 30 del Ddl sulle riforme che prevede ulteriori forme di autonomia in materia di politiche sociali e commercio con l’estero.(ANSA).