Sanità: Binetti, ddl trasparenza tre anni fermo, ora atteso ok Camera

Un’iniziativa parlamentare, passerà alla storia
(ANSA) – ROMA, 23 FEB – Il disegno sulla trasparenza
sanitaria, approvato oggi dal Senato all’unanimità, è rimasto
impigliato nelle maglie dei palazzi della politica quasi tre
anni. La Camera lo ha licenziato infatti il 4 aprile 2019 in
prima lettura. Poi il passaggio in commissione Sanità di palazzo
Madama. Ma il sopraggiungere dell’emergenza Covid ha allungato i
tempi. “La pandemia sommata al pressing decreti” ha portato a
riprendere le fila del provvedimento soltanto oggi, spiega la
senatrice Udc Paola Binetti che assicura che l’accordo generale
c’era sin dall’inizio. E non si stenta a crederlo visto che oggi
il provvedimento ha ricevuto il via libera unanime
dell’Assemblea: 200 voti favorevoli nessun contrario e nessun
astenuto. In Senato assicurano che il ddl domani stesso arriverà
alla Camera dove “lo approveranno in via definitiva a giro di
pista”.
“E’ uno dei pochi disegni di legge di iniziativa
parlamentare – spiega Binetti – che realmente abbia viaggiato
sul doppio binario. Potrebbe passare alla storia, perché è stato
di iniziativa parlamentare della Camera, è approdato al Senato,
dove abbiamo avuto il coraggio di modificarlo, e lo rimandiamo
alla Camera perché siamo convinti che sarà approvato in tempi
brevi”. (ANSA).