Spiagge: de Poli, serve intervento urgente governo

ANSA) – ROMA, 14 LUG – “In gioco ci sono 30.000 imprese balneari:al Governo chiediamo di intervenire con urgenza per porre rimedio a una situazione che rischia di mettere in ginocchio le attività del comparto. Bisogna salvaguardare le imprese, gli investimenti realizzati e i livelli occupazionali. Nei mesi scorsi ho presentato un’interrogazione parlamentare al Governo: la questione non può essere più rimandata”. Ad affermarlo è il senatore UDC Antonio De Poli che commenta la sentenza della Corte di giustizia UE che ha bocciato la proroga automatica delle concessioni ai balneari. “Al governo chiediamo soluzioni non transitorie ma definitive in modo da porre fine allo stato di incertezza normativa in cui versa il comparto dei balneari, da troppo tempo. Quali sono i tempi per una legge organica di riordino del settore? L’Italia deve tutelare la specificità del comparto balneare: le imprese investono e hanno bisogno di prospettive certe e non di navigare nel buio”. “E’ un colpo durissimo al sistema turistico”, conclude De Poli.(ANSA).