Terrorismo: Cesa, Italia non immune,lavorare preventivamente

(ANSA) – ROMA, 22 LUG – “L’arresto dei due terroristi nel bresciano dimostra che l’Italia non è assolutamente immune all’attività di cellule radicali di religione islamica, per questo è opportuno che resti alto il livello di allerta nel Paese, sia all’interno, sia verso l’estero visto che il sequestro di ben quatto persone in simultanea potrebbe essere un messaggio chiaro all’Italia di cui e’ necessario tenere conto. Tutto cio’ deve spingere ad una riflessione: e’bene lavorare preventivamente con l’intelligence prima che si compiano sequestri o avvengano attentati”. Lo dichiara il segretario dell’Udc Lorenzo Cesa.