Trivelle: Cesa, invito Renzi ad astenersi è ipocrita

(ANSA) – ROMA, 15 APR – “Non condividiamo la posizione del governo sul tema. Dietro l’invito all’astensione che giunge dal premier Matteo Renzi si nasconde una grande ipocrisia: non andare a votare, di fatto, favorisce la bocciatura del referendum e il non raggiungimento del quorum e quindi ‘apre’ la strada alle trivelle. Noi siamo per il ‘sì’ per fermare chi vuole maltrattare i nostri mari”. Lo afferma in una nota il segretario nazionale dell’Udc, Lorenzo Cesa, secondo cui “bisogna fermare questa deriva fossile che rischia di deturpare le bellezze del nostro territorio e delle nostre coste che hanno una straordinaria vocazione turistica”. Per Cesa, votare “Sì” contro le trivelle “è un fatto di coerenza”. E ricorda “Laudato Sii” l’Enciclica di Papa Francesco: “Il suo invito a prenderci cura della Terra non può essere ignorato”.(ANSA).