Ucraina, Saccone (Udc): indegne assenze in Parlamento per Zelensky

“Irrispettose dei morti” Roma, 22 mar. (askanews) – “Un comportamento indegno quello di alcuni parlamentari che si rifiutano di ascoltare il premier di un paese sotto i bombardamenti rivolti contro civili, donne e bambini. Sono state rase al suolo case e scuole, infranti sogni e speranze. Oltre sette milioni di civili sono dovuti scappare dalle proprie città e sono ufficialmente profughi. Nonostante questo, ci sono diversi rappresentanti del popolo italiano, diversi parlamentari che fanno i distinguo. Nessun distinguo può giustificare la guerra. Nessun distinguo può giustificare la loro ignavia. Zelensky poteva tranquillamente approfittarne e allungare la lista degli ‘stipendiati d’oro’ da Putin. Invece il premier è al fianco del suo popolo che combatte per difendere la libertà degli ucraini contro chi alla diplomazia, al dialogo e al confronto ha preferito le armi. Ovviamente a questi pacifisti vecchio stile da salotto sfugge che il vigliacco Putin lo fa dopo aver denuclearizzato l’Ucraina”. Così in una nota il senatore Antonio Saccone, portavoce nazionale dell’Udc.