Udc: Binetti, da Fiuggi l’Udc riparte con un ottimismo più concreto

INSIEME A LORENZO CESA E A PASSI RAPIDI VERSO UN’EUROPA MIGLIORE
(DIRE) Roma, 16 set. – “Si e’ appena conclusa la Festa nazionale
dell’Udc a Fiuggi e sono emersi tre messaggi forti: prima di
tutto e’ decisamente tramontata l’epoca dei due forni. La scelta
dell’Udc e’ un’indiscussa collocazione nell’area del centro
destra. In questa logica il suo orizzonte di riferimento e’ il
Partito popolare europeo, con un si deciso all’Europa, che
esclude ogni forma di populismo anti-europeo. Il terzo messaggio,
lanciato all’inizio della festa, riguarda il lavoro, considerato
elemento chiave dello sviluppo del Paese. Ma per creare lavoro
occorre un approccio multidimensionale: ridurre la pressione
fiscale delle imprese; aggiornare stili e modalita’ della
formazione, per un uso piu’ creativo e intelligente del digitale;
rendere eticamente accettabili le enormi potenzialita’ della
scienza e della tecnologia, mantenendo sempre al centro del
sistema la dignita’ umana. Un messaggio accolto con entusiasmo da
tutti i partecipanti, decisi a mettersi personalmente in gioco,
per rilanciare gia’ da domani l’Udc”. Lo afferma la senatrice
Paola Binetti, Udc, che conclude: “Ripartire dall’Udc in un
momento politicamente cosi’ complesso del Paese significa
ripartire dall’Italia e dal suo forte radicamento in valori come
il lavoro e la famiglia, su cui poggia il profondo senso di
solidarieta’ che caratterizza gli italiani sul piano umano e
sociale. Un realismo costruttivo, aperto e collaborativo, che non
ha nulla di razzista, perche’ non dimentica mai il fondamento
cristiano delle sue radici”.