Udc: Bonafede, Ardizzone faccia i nomi di cocainomani e mafiosi

Palermo, 2 nov. (Adnkronos) “Premesso che siamo convinti che l’Udc sia un partito composto da persone oneste e corrette, se il presidente dell’Ars Ardizzone infanga l’Udc, partito di cui ha fatto parte fino a pochi minuti fa, due sono i ragionamenti logici che ne conseguono: o è al corrente dei mafiosi e cocainomani di cui parla (lo invitiamo a fare i nomi alle autorità giudiziarie competenti e a mettere da parte qualsiasi tipo di atteggiamento omertoso) o, al contrario, la sua altro non è che una vile ritorsione personale”. Lo afferma il vicecommissario regionale Udc Ester Bonafede che aggiunge: “Siamo allibiti. E’ incredibile, tra l’altro, che il presidente dell’Ars in quanto organo istituzionale e garante della terzietà, rinunci a questo ruolo entrando a gamba tesa in un dibattito politico ma con argomentazioni gravi e diffamanti”.