Ue: Cesa, Renzi non esageri, no attacchi a Europa

(ANSA) – ROMA, 15 GEN – “Forse è il caso di non esagerare e di porre un freno agli attacchi all’Europa. L’Italia ha iniziato un percorso di crescita grazie ad alcune riforme interne e a un contesto internazionale più favorevole, ma ha ragione il Commissario Ue per l’Economia Pierre Moscovici, un socialista peraltro, non un Popolare, quando dice che la flessibilità ci è già stata riconosciuta. Sono sicuro che ci saranno ulteriori margini di flessibilità ma che da soli non bastano a rendere la crescita più solida”. E’ quanto afferma il segretario dell’Udc ed europarlamentare Ppe Lorenzo Cesa commentando la querelle a distanza tra il presidente della Commissione UE Jean Claude Juncker e il presidente del Consiglio italiano, Matteo Renzi. “Stiamo dedicando giustamente molta attenzione alle riforme istituzionali – prosegue Cesa – ne stiamo dedicando forse troppa alle adozioni tra persone dello stesso sesso, mentre è sul fronte dell’economia che dovremmo continuare a concentrarci, rafforzando uno slancio riformatore che serve assolutamente al Paese. In ogni caso possiamo essere protagonisti in Europa solo se stiamo con l’Europa. Se ci mettiamo contro siamo masochisti”, conclude Cesa. (ANSA).