Unioni civili: Binetti: (Ap), non ridicolizzare Circo Massimo

(AGI) – Roma, 1 feb. – “Dopo il successo del family day di sabato scorso, sorprende leggere molti degli articoli che stanno uscendo in questi giorni, mano a mano che ci si allontana da quell’evento straordinario di un popolo fatto di famiglie, determinato e convinto, sembra che se ne debbano ridimensionare i numeri, la portate delle affermazioni, i valori espressi”. Lo afferma in una nota Paola Binetti, deputato di Area popolare (Ncd-Udc). “Tutto schiacciato e compresso in una melassa buonista, in cui – aggiunge Binetti – l’unica cosa che conta e’ l’amore, anche se si tratta di un amore che non tiene affatto conto dei diritti delle nuove generazioni, a cui si intende consegnare un modello di famiglia arcobaleno in cui niente e’ come sembra. Contro l’evidenza dei fatti per cui l’amore diventa generativo solo se si esprime in un rapporto tra un uomo e una donna, vengono propalate teorie in cui i desideri non solo vogliono forzare le leggi promulgate dal parlamento, ma anche le ben piu’ forti leggi espresse dalla natura”.