Unioni civili: Cesa, bestemmia è calpestare diritti bambini

Pensare riproporre canguro e no stralcio adozioni è follia (ANSA) – ROMA, 18 FEB – “L’unica bestemmia è prendere i diritti dei bambini e metterli sotto le scarpe. Il Pd è davanti a un bivio: o intraprende la via del dialogo con le altre forze della maggioranza o come un cieco, se continua ad ostinarsi e a piegarsi ai ricatti della sinistra, finirà per sbattere contro il muro dell’arroganza”. E’ dura la reazione del segretario nazionale Udc Lorenzo Cesa che, commentando le parole del sottosegretario alle Riforme Luciano Pizzetti. “Non servono molti giri di parole. Noi dell’Udc – afferma Cesa – offriamo al Pd alcune correzioni (no all’equiparazione unioni civili-matrimonio, no alle adozioni gay e no all’utero in affitto) per trovare un’intesa sul provvedimento delle unioni civili”. Secondo Cesa “Renzi è stretto tra due fuochi, la sinistra Pd da una parte, e l’ala cattolica dall’altra. “La maggior parte del Paese è contraria al DDL Cirinnà così com’è: il giorno dopo la ‘morte’ del canguro, pensare di riproporlo nuovamente senza stralciare la parte relativa alle adozioni è pura follia”.(ANSA).