Unioni civili: De Poli, via stepchild e poi largo accordo

Appello a maggioranza e a cattoDem (ANSA) – ROMA, 12 FEB – “Lancio un appello a tutte le forze della maggioranza e in modo particolare ai cattolici del Pd: via le adozioni per trovare una larga intesa sul ddl Cirinna’ cosi’ come auspica oggi dalle pagine di Avvenire il presidente emerito della Consulta, Cesare Mirabelli”. Ad affermarlo e’ il vicesegretario vicario Udc Antonio De Poli. “Se riusciamo a togliere il nodo delle adozioni – prosegue De Poli – si possono porre le giuste basi per correggere il tiro con il no all’utero in affitto e il no all’equiparazione unioni civili matrimonio e arrivare cosi’ a un testo piu’ condiviso. In questa fase e’ il Parlamento che deve giocare il suo ruolo primario a livello legislativo. Sono d’accordo con Mirabelli: non ci sono molte vie d’uscita…, o si sta dalla parte dei bambini o dalla parte della coppia che vuole un bambino. Noi dell’Udc stiamo dalla parte dei bambini”, conclude De Poli.