Unioni civili:Binetti(Ap),nuovi diritti non rottamino vecchi

(ANSA) – ROMA, 2 FEB – “Alla fine il D Day del ddl Cirinnà è arrivato alla prova dell’Aula: i dubbi di incostituzionalità sono tanti e sono stati sollevati dalle voci più autorevoli del Paese. Sovvertire le coordinate strutturali dell’istituto della famiglia, la natura stessa della relazione di coppia e l’asse generativo, ipotecando il futuro delle nuove generazioni, non è cosa da poco. E nuovi diritti non possono rottamare i diritti su cui da secoli si fonda la nostra società”. Lo afferma la deputata di Area Popolare, Paola Binetti. “I padri costituenti – sottolinea – nella piena laicità con cui hanno descritto il modello di famiglia, che è al centro del nostro sistema sociale, hanno inteso tutelarne la massima solidità possibile, ponendo a fondamento della relazione di coppia proprio la dimensione genitoriale e quindi andando oltre il famoso articolo 29; così come hanno considerato la complementarietà nella responsabilità di cura la vera garanzia dell’amore”.