Utero in affitto: De Poli, serve stop globale

(ANSA) – ROMA, 3 GIU – “Le notizie di stampa sugli interessi che un’agenzia americana avrebbe sull’Italia per espandere il proprio business dell’utero in affitto sono inquietanti e ci danno assolutamente ragione nel ribadire che la maternità non si può acquistare in quanto lede la dignità della donna, prima ancora che del nascituro. Sfogliare i cataloghi e scegliere la potenziale mamma donatrice è la dimostrazione che siamo di fronte a una pratica che mortifica la donna”. Lo afferma il vicesegretario UDC Antonio De Poli. “Serve uno stop globale all’utero in affitto. E’ una pratica che va inquadrata in un vero e proprio crimine nei confronti del corpo della donna”.