VENETO: DE POLI, AREA POPOLARE PER ARCHIVIARE POLITICHESE

“e’ verbo ‘fare’ della politica” Padova, 25 mag. (AdnKronos) – “Il progetto di Area Popolare in Veneto ha l’ambizione di archiviare definitivamente il linguaggio del politichese. Noi siamo per il verbo ‘fare’ della politica. E’ ora di finirla con gli slogan anti-euro della Lega salviniana che concepisce il Veneto come un feudo di Le Pen. Noi siamo per la concretezza: la dimostrazione arriva l’impegno mantenuto, annunciato oggi dal ministro Galletti, sugli 11,9 mln di euro per la messa in sicurezza del Veneto, colpito nel novembre 2010 dall’alluvione e lo scorso anno da diversi eventi franosi tra cui la tragedia di Refrontolo”: lo ha detto il vicesegretario vicario UDC Antonio De Poli intervenendo oggi a Monselice ad un incontro elettorale al quale hanno partecipato, fra gli altri, il ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti e il candidato di Area Popolare e consigliere regionale uscente Stefano Peraro. “Al centro della nostra azione politica – sottolinea De Poli – ci sono il lavoro e la centralità della persona. Bisogna ricostruire le politiche sociali che sono state completamente smantellate dalla Regione. E’ indispensabile sostenere il modello della piccola impresa se vogliamo far sì che il Veneto sia il traino della ripresa del sistema-Italia e affrontare l’emergenza lavoro soprattutto quella giovanile che in Veneto è arrivata a toccare cifre record col 25% di giovani senza lavoro. Negli ultimi cinque anni, 97 mila posti di lavoro persi e 27 mila aziende hanno chiuso i battenti, bisogna invertire la tendenza”, conclude De Poli. (